verità del sentimento

"La verità del sentimento implica forza ed energia, sincerità e sacrificio arduo, per raggiungere come nella musica l’armonia di una melodia intonata che faccia vibrare le corde più profonde del nostro essere all’unisono con le cose e con il Creatore dell’universo..allora e solo allora possiamo dire "sii te stesso", altrimenti la falsità è alla soglia della porta di casa del nostro essere " (Riccardo FENIZIA, PENSIERI)..ciao ciao da Riccardo, disponibile per una spiegazione chiarificatrice
Annunci

Informazioni su riccardofenizia

amo le arti marziali, insegno filosofia, sono un bersagliere e vi saluto per ora
Questa voce è stata pubblicata in Musica. Contrassegna il permalink.

3 risposte a verità del sentimento

  1. maria ha detto:

    Salve prof. credo proprio di aver bisogno di un kiarimento al riguardo,le sue parole sono molto belle ma…mi confondono un po le idee…la saluto Maria.

    Mi piace

  2. riccardo ha detto:

    scusa, più tardi le spiego meglio..ciao da Ricardo…vado a mangiare adesso

    Mi piace

  3. riccardo ha detto:

    ecco la chiave di lettura: il sentimento e la spontaneità sono cosa buona, ma quando vanno contro la ragionevolezza e portano a perdere il dominio di sè, non sono più cosa buona anzi sono negativi a meno che non si tratti di uno spontaneo abbandonarsi all\’amore divino, che precontiene ogni bene per tutti e il diritto ad avere tutto e mai rivolge contro di noi il suo amore. Al contrario perdere il dominio di sè, tranne nel caso di donazione totale a colui cui spetta tale totalità (cioè Dio che è l\’unico Tutto e Assoluto), è grave e pericoloso, porta soltanto alla schiavitù del corpo e dello spirito lasciato nelle mani di chi non ha il diritto di possederlo e che vuole solo rovinarci (fossimo anche noi stessi nella parte peggiore di noi), dopo averci attratto con mille illusioni mascherate di sentimento, di passione, di filantropia fasulla. Agostino dice "ama e fa ciò che vuoi", perchè amando il cuore è retto, la mente sincera, vi è dominio di sè e perciò libertà, perchè se non mi posseggo come posso donarmi e amare, non sarei libero. Per amare ci vuole dapprima libertà e consapevolezza, poi soltanto Lui ha diritto a tutto, noi uomini viviamo e moriamo, allora la vera vita è quella dopo la morte e nessun uomo o donna può garantirci alcuna felicità senza Dio, incontro a cui ognuno andrà certamente, che lo creda o no, che lo voglia o no, è necessario morire e a Dio eterno non si può sfuggire, non è che se io non credo Lui dirà "poverino non credevi" ma dirà "certo, potevi pensarci almeno un pochino mentre vivevi", a ciascuno il suo destino..ciao da Riccardo

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...